Drommi vince la paura

“Il piccolo dromedario tornò a casa e si strinse forte ai suoi genitori. Era bello sentire il calore di mamma e papà, ma da quando l’ombra aveva oscurato il cielo ormai nessuno usciva più e il tempo non passava mai”. Attraverso la storia di Drommi che improvvisamente si ritrova chiuso in casa mentre dilaga la paura di qualcosa di sconosciuto, l’albo aiuta i più piccoli ad affrontare i disagi e le insicurezze scaturiti dalla pandemia di Covid19.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Drommi vince la paura

Tricorno si restringe

“A Tricorno stava succedendo qualcosa di molto strano […] non riusciva quasi più a vedere cosa c’era sopra il tavolo. “Sta’ seduto dritto, tesoro” – disse la mamma di Tricorno. “Sono seduto dritto – disse Tricorno – è solo che mi sto restringendo” […] “Se vuoi giocare a restringerti va bene – disse la mamma di Tricorno – basta che non lo fai mentre sei a tavola”. Il piccolo protagonista diventa sempre più piccolo e tenta in tutti i modi di farlo notare a genitori e insegnanti da cui ottiene solo commenti distratti e rimproveri. Mentre trova da solo una soluzione al suo restringimento, scopre un altro problema ma, data l’esperienza appena passata, conclude con amara ironia “mi sa che non lo dico a nessuno – pensò tra sè e sé – se non dico niente a nessuno non se ne accorgeranno”.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Tricorno si restringe

Disturbi specifici dell’apprendimento. Strumenti per la valutazione

Una sintesi delle conoscenze e dei criteri di valutazione dei disturbi di apprendimento che ripercorre le tappe che dallo studio dei soli disturbi di lettura, passando per le difficoltà di scrittura e di calcolo, hanno portato alla legge n. 170 e che ora hanno evidenziato come tali disturbi molto spesso siano associati ad altri disturbi evolutivi.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Disturbi specifici dell’apprendimento. Strumenti per la valutazione

La terra, il cielo, i corvi

“Parla di guerra come soluzione politica, Fuchs. Io rispondo che, quando si arriva alla guerra, la politica ha fallito da un pezzo. Ma lui ribatte che siamo al servizio della patria e che, se la cosa richiede qualche sacrificio, bisogna solo essere orgogliosi di offrirsi per la causa. Io sospiro, perché non credo in alcuna causa. Il vero condottiero, secondo me, si astiene da imprese senza senso. Ho visto uccidere per denaro, paura, invidia e potere. Ma gli assassini più spietati lo fanno in nome delle loro idee”. Russia 1943: l’incontro fra tre soldati in fuga, un russo, un tedesco e un italiano. La fatica di capirsi e le domande sul futuro li accomunano ma i loro destini saranno diversi.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su La terra, il cielo, i corvi

Jun

Attraverso il racconto della sorella, il graphic novel ripercorre la storia di un giovane con autismo cui la passione per la musica ha permesso di realizzarsi. Ma anche la storia di una famiglia che deve sopportare il peso di pregiudizi ed emarginazione e di una bambina che osserva le relazioni familiari e trova altre strade per interagire con il fratello perchè “Tra noi e lui, esiste una porta. Ogni volta, gli abbiamo chiesto di aprire quella porta e di venire nel mondo in cui viviamo. Non potevamo nemmeno immaginare quanto fosse difficile. Quando non riuscirai ad aprirla, lo faremo noi per te. Verremo noi da te”.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Jun

L’amore succede

“In una grande casa, lontano lontano, abitava un bambino assieme a tanti altri bambini. Aveva un sogno segreto e un giorno lo scrisse sull’aeroplanino di carta che lanciò nell’aria. Voglio un papà, una mamma, una casa e anche un cane, un gatto, un criceto”. Nello stesso momento anche un uomo e una donna affidano ad un palloncino il desiderio di avere un bambino. E così, attraverso il viaggio ideale di due bigliettini, l’albo parla anche ai piccoli di adozione e di famiglia.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su L’amore succede

Tu non sai di me

Sara che ama solo disegnare, Benedetto i cui vestiti vengono scelti dalla madre, Gabriele che non sopporta la sorellina, Mirta che cresce in un eterno paragone con la bellezza materna.  Sono alcuni dei protagonisti di questa raccolta di brevi storie che raccontano di ragazzi giovanissimi alle prese con regole troppo rigide e desiderio di trasgressione.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Tu non sai di me

Il nostro cane Max

“Questa è la storia di Max. Max era il nostro cane. Quando arrivò nella nostra famiglia era piccolissimo e brutto”. Attingendo dai suoi ricordi, l’autrice racconta la storia del cagnolino che tanta compagnia ha fatto a lei e alla sua famiglia.  Il romanzo è stampato con accorgimenti che ne facilitano la lettura e, come altri libri di questa casa editrice, è stato sottoposto al giudizio di un gruppo di ragazzi che hanno dato suggerimenti a garanzia dell’alta leggibilità.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Il nostro cane Max

B.B. il clown boy

“BB non era bello e non era particolarmente intelligente […] insomma non era tante belle cose ma era simpatico e, soprattutto, aveva un grande naso rosso in mezzo alla faccia. BB era un Clownboy”. Quando l’amatissimo pagliaccio, che girava nei villaggi facendo spettacoli, non si presenta, i bambini immaginano che sia stato rapito e partono alla sua ricerca. Il romanzo è stampato con accorgimenti che ne facilitano la lettura e, come altri libri di questa casa editrice, è stato sottoposto al giudizio di un gruppo di ragazzi che hanno dato suggerimenti a garanzia dell’alta leggibilità.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su B.B. il clown boy

Il grande Gin

“Una mattina con il vento leggero, che alla fine di marzo annunciava la primavera, arrivò anche una notizia. Il Grande Gin sarebbe tornato in paese. Ginnasio Bonetti, detto Gin, aveva lasciato il paese molti anni prima. Non si sapeva bene se fosse andato in Australia o in America”. La notizia del suo ritorno fa riaffiorare i ricordi mentre le notizie sulla sua vita lontano sono confuse e contraddittorie. Bisogna pensare a come festeggiarlo! Quando arriva la tanto fatidica data Gin non scende dal treno. Chi aveva poi detto che sarebbe arrivato? Il romanzo è stampato con accorgimenti che ne facilitano la lettura e, come altri libri di questa casa editrice, è stato sottoposto al giudizio di un gruppo di ragazzi che hanno dato suggerimenti a garanzia dell’alta leggibilità.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Il grande Gin