Rocco pescante e il pesce memoria

“E’ molto raro ma accade che un pescatore pesca la sua memoria e allora ha la scelta. Io sono grande abbastanza per sfamarti, ma se mi ucciderai non avrai più i ricordi, sarà come non avere vissuto. Se invece mi salverai la vita ricorderai, ma non potrai più pescare perché ogni pesce sarà tuo fratello”. A queste parole del pesce, il vecchio Rocco si trova di fronte alla necessità di una scelta: mangiare ciò che ha pescato rinunciando al suo passato o lasciarlo andare e vivere dei suoi ricordi.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Rocco pescante e il pesce memoria

AFK

AFK sta per Away From Keyboard. E lontano dalla tastiera non riesce a stare il giovane protagonista di questo intenso romanzo. Da due anni chiuso nella sua stanza passa le notti in rete immerso in videogiochi che lo isolano dal resto del mondo. Ma, improvvisamente, la realtà irrompe e incrina il suo equilibrio precario: la sorella maggiore lo trascina in una fuga da casa di cui lui non capisce le ragioni. Abituato da sempre ad essere considerato l’unico problema per la famiglia, scopre che non tutto gira intorno a lui e che si può vivere anche senza computer.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su AFK

Tamo l’ippopotamo che covava le uova

“Ogni mattina quando Tamo si sveglia elenca tutte le cose che non sa fare e quelle che sa fare”. La storia di un ippopotamo ben consapevole dei suoi limiti ma anche di quello che sa fare meglio: covare tutte le uova abbandonate che trova! La sua famiglia si allarga sempre più ma la sua casetta riesce ad ospitarli tutti!

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Tamo l’ippopotamo che covava le uova

Sei bellissima

“Lea sta andando a scuola quando si accorge che sulla strada c’è un’ombra che la segue. E’ alta, sottile, bellissima”. Grandi immagini coloratissime accompagnano la giovanissima Lea e la sua ombra in un ossessivo desiderio di confronto alla ricerca di una perfezione ben diversa dalla realtà. Una bella storia che affronta il tema dei disturbi alimentari e indica nell’accettazione di sé la strada da seguire.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Sei bellissima

Papà Cuoredimela

“Il mio papà ha guance lisce e un piccolo pomo che gli balla sul collo. Quando è nella vasca da bagno canta meglio della mamma […] altre volte le mani di papà sono fredde. Scattano come lampi. Fa così quando sta per scoppiare un temporale”. Le osservazioni di un bambino sulle tante facce del suo papà, su pregi e difetti, momenti difficili e bei ricordi.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Papà Cuoredimela

Cappuccetto rosso

La famosa storia di Cappuccetto rosso e del lupo, raccontata attraverso pittogrammi in un libro che pagina dopo pagina si apre, snodandosi in un percorso che permette di seguire la storia e di averne una divertente visione d’insieme.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Cappuccetto rosso

Intelligenze

Grandi immagini e poche righe di testo per riflettere in modo inconsueto sui processi creativi e i percorsi di crescita, accompagnati da adulti consapevoli. Come viene sottolineato nell’ultima pagina, “l’infanzia è naturale interprete dell’intelligenza, delle molte intelligenze possibili; essa stessa, l’infanzia, è in cambiamento, è multipla, è dinamica ed è naturalmente proiettata al futuro”.

 

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Intelligenze

Rumore

Un albo senza parole centrato paradossalmente sui suoni: grandi tavole che seguono la giornata di un ragazzino appassionato di musica, immerso in un mondo sonoro che non riesce a percepire.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Rumore

La valigia

Tutto giocato su grandi tavole in bianco e nero, l’albo segue un bambino, la sua fuga dalla guerra solo, con una piccola valigia che però contiene tutti i suoi ricordi. Ed è proprio questo che gli permette di sopravvivere e continuare a sperare.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su La valigia

Bella e il gorilla

“C’era una volta un gorilla molto speciale, a cui era stato insegnato un linguaggio dei segni. Qualunque cosa desiderasse, poteva chiederla ai suoi custodi facendo dei segni con le mani. Sembrava avere tutto ciò che gli serviva”. Ma nulla riempiva la sua solitudine. L’arrivo di una gattina di cui doveva prendersi cura cambiò tutto.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Bella e il gorilla