In classe ho un bambino che….

Un testo chiaro nato con l’intento di fornire informazioni aggiornate sui DSA: partendo dall’analisi di casi concreti, gli autori esaminano i vari disturbi, suggerendo metodologie di intervento e riferimenti normativi.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su In classe ho un bambino che….

Avventure semiserie delle mie gambe

Intervallata da un dialogo ironico con le sue gambe con cui non ha mai avuto un bel rapporto, la storia di una donna, della sua sclerosi multipla e delle risorse che ha messo in campo per non farsi abbattere.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Avventure semiserie delle mie gambe

Ascoltami

“Sono morta dentro e lascio fare; ho cominciato a morire da quando mi è sparita la voce. Che sensazione terribile essere viva rinchiusa in un corpo morto! […] Nonostante il mio aspetto capisco tutto, anche chi mi cambia sempre canale credendo che io non me ne accorga; voglio che si sappia che ho avuto un incidente e non una malattia e non mi va di essere trattata come una deficiente […] fino a qualche tempo fa ho trovato conforto solo nel buio e nel pianto ma non ne ho ricavato nulla; poi mi sono fatta coraggio decidendo che vivere era più importante di tutto il resto e ho smesso di considerarmi vittima di una situazione creata solo dalla malasorte. Ho iniziato a ridere, anziché a piangere, delle mie disgrazie pur avendo piena consapevolezza della loro entità”. Dopo un incidente, l’autrice si ritrova completamente paralizzata, senza la possibilità di parlare e con un solo occhio. Inizialmente chi la assiste non capisce che la sua mente è rimasta vigile e attenta. Del tutto casualmente, il personale si accorgerà che attraverso quell’unico occhio Maria ha la possibilità di comunicare. Da quando le è stato messo a disposizione un computer e un puntatore oculare, non ha più smesso di “parlare” e ha cominciato a tenere un diario che questo libro ci permette di conoscere.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Ascoltami

E poi una notte sulle scale

Anita ha sedici anni e suona il violoncello, la madre è una cantante lirica mentre il padre è un appassionato musicista. Solo il fratellino preferisce disegnare e non apprezza la musica che gli sottrae i genitori. Quando il padre muore improvvisamente e la madre si rinchiude in un silenzio che rifiuta la realtà, la ragazzina si trova a dover affrontare situazioni più grandi di lei che in un primo momento la allontanano dalla scuola e dall’amato strumento. Saranno la badante del nonno e una vecchia vicina di casa, insieme al ragazzo di cui è innamorata, ad aiutarla a fare i conti con l’assenza del padre di cui imparerà ad aver cari i ricordi.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su E poi una notte sulle scale

Favole di terra e di aria

Melinda è una bambina piccolissima che nessuno riesce a vedere, Massimo invece è così alto che non sente quello che i compagni gli dicono. Due bambini molto soli che raccolgono storie dagli animali che incontrano, storie che parlano di diversità e di accettazione e che si racconteranno a vicenda il giorno in cui si incontreranno.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Favole di terra e di aria

Il piccolo coniglio bianco

Quarto titolo per i libri di Camilla, la collana che traduce in simboli albi illustrati di qualità scelti nel panorama dei titoli dei principali editori italiani per l’infanzia, per rispondere ad una richiesta in costante crescita. Tratta da un racconto portoghese, la storia racconta di un piccolo coniglio cacciato di casa da una capra prepotente. Non sapranno aiutarlo né il bue, né il cane né il gallo ma ci riuscirà una piccola formica.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Il piccolo coniglio bianco

Disabilità e società

L’autore propone una riflessione approfondita sulla disabilità e le discriminazioni sociali, sostenendo che le limitazioni sono un fenomeno reale che condiziona le persone con disabilità: anche se il deficit non ne è l’unico fattore determinante non può però essere dimenticato. In pratica, se il modello medico afferma che le persone sono rese disabili a causa dei loro corpi e il modello sociale sostiene invece che a renderle disabili è la struttura della società, Shakespeare afferma che le persone sono rese disabili sia dalla società che dal proprio corpo. Proprio partendo da questo, analizza alcuni aspetti della vita (inizio e fine vita, assistente personale, relazioni amicali e sessualità) alla ricerca di una ridefinizione complessiva di tutti i concetti in campo per poter osservare e gestire le relazioni sociali e non soltanto chi è disabile e le sue scelte.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Disabilità e società

Loney

Atmosfere gotiche e inquietanti accompagnano il racconto del piccolo protagonista di questo romanzo, considerato da Stephen King una storia straordinaria, in cui si muovono una famiglia religiosissima, ai limiti del fanatismo, alcuni amici e due sacerdoti molto diversi l’uno dall’altro. Siamo in Irlanda, su una costa spazzata dai venti e dalle piogge, dove il gruppo si raduna tutti gli anni per celebrare i riti pasquali e chiedere la grazia per Hanny, fratello del narratore, che non ha mai parlato e comunica attraverso oggetti e una mimica che solo il fratello riesce a capire.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Loney

Ho fatto goal alla sclerosi multipla

“Parlare di me e raccontare la mia vita, con tutto quello che ho ricevuto nel bene e nel male, ma anche con ciò che ho cercato sempre di dare, aiutato da una buona dose di fortuna, da alcuni anni era diventato una vera necessità […] spesso mi sento ripetere che sono stato “bravo”. Non è vero! Sono stato semplicemente fortunato a unire in una giusta miscela le circostanze difficili e quelle favorevoli che la vita mi ha messo a disposizione, con tenacia, umiltà e senza mai perdermi d’animo”. Dall’infanzia all’adolescenza, dalla passione per il calcio al lavoro e all’amore, l’autore racconta le tappe della sua vita, accompagnata fin dalla giovinezza da una diagnosi di sclerosi multipla che gli ha ridotto quasi completamente la mobilità ma che è poi entrata in una fase di quiescenza che gli ha permesso di recuperare autonomia e fiducia in se stesso.

 

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Ho fatto goal alla sclerosi multipla

Percorsi di riabilitazione. Funzioni esecutive nei disturbi di linguaggio. Strategie e materiali operativi

Dopo una prima parte dedicata all’analisi dei modelli neuropsicologici di riferimento e alle dinamiche di sviluppo delle funzioni esecutive, gli autori propongono uno studio degli strumenti disponibili, degli interventi con i bambini, le famiglie e la scuola. Vengono anche presentate numerose proposte operative e casi clinici.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Percorsi di riabilitazione. Funzioni esecutive nei disturbi di linguaggio. Strategie e materiali operativi