Buffalo Bella

“A quel tempo non c’era problema
potevo essere Bill
potevo essere Bella
e intorno tutti d’accordo
sono cose da bambini
giochi buffi, scherzi da poco
[…]
quando il mio segreto
divenne rivelazione
il mio mistero scoperta
la mia notte giorno
il mio buio luce
fu un colpo, un’esplosione
una bomba di notizia:
una lui
chi cadeva dalle nuvole, chi pregava:
torna in te
una lei
è così, sempre così”.
Pura poesia per un tema delicato e spesso affrontato con ostilità e pregiudizi.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Buffalo Bella

La notte del circo

Sulle grandi pagine senza parole, i lettori possono seguire i giochi di una bambina un po’ sola, di un gatto che entra dalla finestra e resta con lei finchè si addormenta poi se ne va. La bimba sogna, vuole raggiungere il gatto e si ritrova in un circo dove farà l’acrobata, la cavallerizza, la domatrice di leoni fino alle prime luci dell’alba. Ma sarà stato solo un sogno?

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su La notte del circo

Quelli di sopra e quelli di sotto

Poche righe di testo accompagnano la storia mentre una sottile linea rossa separa la pagina e i suoi protagonisti. Sopra e sotto, ci sono tante persone che vivono allo stesso modo ma si considerano molto diverse. Tutti però prima o poi sognano di volare e mentre sono sollevati da terra si confondono e dimenticano linee e confini, scoprendo che è bello ogni tanto guardare al contrario.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Quelli di sopra e quelli di sotto

Il bell’addormentato

Walter è uno strano bambino, non riesce proprio a stare sveglio: si addormenta sulla ciotola della colazione, al parco giochi, alla sua festa di compleanno. Non sapendo più come fare, i suoi genitori lo portano da medici e guaritori, gli fanno risuonare intorno sirene e strumenti musicali. Niente di tutto questo lo sveglia finchè un cucciolo irrompe nella stanza. Adeso che ha un compagno di giochi Walter non ha più bisogno di dormire! Il libro è stampato con la font leggimi! che favorisce la lettura anche a chi ha difficoltà.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Il bell’addormentato

Cosa dovrei dire io? (nessuno è perfetto)

E’ rivolto ai primi lettori e stampato con particolare attenzione per quelli che hanno difficoltà, il racconto della scimmietta dalle orecchie a sventola che trova consolazione nel notare le zanne dell’elefante. Avvilito a sua volta, anche l’elefante troverà sfogo nel ridere della coda piatta del castoro… e così via in un girotondo che evidenzia mille differenze e riporta, ammiccando, al punto di partenza.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Cosa dovrei dire io? (nessuno è perfetto)

Contro corrente

Attraverso la storia di Emily, bimba vivacissima che non si accontenta di lezioni di danza e ricamo, il libro racconta di Geltrude Ederle, giovanissima nuotatrice che miete successi alle Olimpiadi e cui riesce anche di attraversare la Manica, stabilendo un record che resterà imbattuto per 24 anni. Siamo nel 1926, quando ancora si pensava che il nuoto fosse un sport riservato agli uomini. Il libro utilizza la font leggimigraphic per favorire la lettura anche a chi ha difficoltà.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Contro corrente

Cornelius Holmes: il caso del barboncino dei Baskerville

Il distratto protagonista di questo divertente racconto crede di essere discendente del più famoso Sherlock e si lancia in indagini sconclusionate senza riflettere. E’ Watson, il suo cane, che ne ripercorre le imprese ben sapendo che non avranno successo. Perché sia accessibile a tutti, il libro utilizza accorgimenti grafici e visivi che ne facilitano la lettura accompagnati da un attento lavoro di redazione che agevoli i lettori senza rinunciare alla qualità letteraria.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Cornelius Holmes: il caso del barboncino dei Baskerville

Arpad Weisz e il Littoriale

Allenatore del Bologna dal 1935 al 1938, Arpad  Weisz, ebreo ungherese, portò la squadra al successo, facendole vincere due scudetti consecutivi e il torneo dell’Esposizione di Parigi. La sua storia si intreccia con la costruzione del nuovo stadio che dovrebbe celebrare il duce e le glorie fasciste. Un bel graphic novel che parla di calcio e di tecniche di gioco ma soprattutto segue le tracce di un uomo e della sua famiglia fino a quando si perdono dietro in cancelli di Auschwitz.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Arpad Weisz e il Littoriale

Una piccola grande invenzione

Un nuovo libro della collana leggimi! dedicata a tutti i bambini, anche a quelli con difficoltà di lettura che vuole rispondere a qualcuna delle tante domande che affollano la testa dei bambini: come si faceva a stendere il bucato prima che entrassero in commercio le mollette? E chi le ha inventate?

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Una piccola grande invenzione

Quando mi annoio uccido mostri

Eugenio proprio non ce la fa a seguire le lezioni e a rispondere correttamente alle domande della maestra. Ogni spunto è buon per partire verso nuove avventure, mostri da combattere e tesori da ritrovare. Ma naturalmente insegnanti e genitori vorrebbero riportarlo con i piedi per terra e pretendono tutta la sua attenzione. Così lo portano da uno specialista. Ma il suo parere sarà un po’ diverso da quanto si aspettano. Perché sia accessibile a tutti, il libro utilizza accorgimenti grafici e visivi che ne facilitano la lettura accompagnati da un attento lavoro di redazione che agevoli i lettori senza rinunciare alla qualità letteraria.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Quando mi annoio uccido mostri