Occhio sullo scaffale

Di che colore è il vento?

Autore: 
Anne Herbauts
Editore: 
Gallucci
Anno: 
2015

La storia di un viaggio alla ricerca di una risposta difficile: un bambino, immaginiamo sia cieco perché tiene gli occhi chiusi, vuole sapere il colore del vento e lo chiede a tutti quelli che incontra, ottenendone risposte sempre diverse ma che non si escludono l’una con l’altra fino all’incontro con un adulto che sa cogliere il senso profondo della domanda e “prende il libro, il pollice sul margine dei fogli, lascia scorrere le pagine. E il piccolo gigante sente la carezza del vento”.

Ultima fermata: Auschwitz

Autore: 
Frediano Sessi
Editore: 
Einaudi ragazzi
Anno: 
2016

Attraverso le pagine del diario di Arturo, ragazzino ebreo che scrive fra il 1938 e il 1943, i giovani lettori possono seguire lo sviluppo delle persecuzioni razziali che l’autore ripercorre con un occhio attento a quanto accadeva a scuola. E se Arturo è un ragazzino immaginario, sono invece reali i dettati, le poesie e le regole disciplinari che riporta sul diario, tutte indirizzate verso la formazione di perfetti piccoli fascisti.

Mio fratello è un custode

Autore: 
Marine Carteron
Editore: 
uovonero
Anno: 
2016

Primo di una nuova trilogia, il romanzo racconta di una lega potente che cerca, senza fermarsi davanti a niente,  di impossessarsi di libri preziosi, che racchiudono la conoscenza e la memoria di tutta la storia degli uomini, custoditi con estrema cura e segretezza da alcune famiglie dalle origini antichissime. Sono proprio i più giovani discendenti di una di queste famiglie, Auguste e Cesarine, i protagonisti di una storia avvincente e vivace in cui all’azione si intrecciano le relazioni fra i due fratelli e alcuni amici fidati, relazioni che accolgono la diversità come parte delle caratteristiche di ciascuna persona e che fanno della piccola Cesarine, con sindrome di Asperger, una  pedina importante e rispettata nelle sue intuizioni, determinanti per la riuscita della loro missione.

L’alfabeto del mondo

Autore: 
Eva Montanari
Editore: 
Carthusia
Anno: 
2015

Un grande albo illustrato che racconta la storia di Paolo che Alberto prende sempre in giro e di un paio di occhiali che, una volta indossati, permettono di vedere il mondo da angolature inedite e sorprendenti e aiutano anche a trovare una via d’incontro con il compagno prepotente.

Il sole fra le dita

Autore: 
Gabriele Clima
Editore: 
San Paolo
Anno: 
2016

Dario ha sedici anni, da tutti è considerato una mela marcia senza speranza, il padre lo ha abbandonato da tanti anni senza che lui ne capisse il motivo e per questo cova un rancore profondo nei confronti della madre cui attribuisce tutta la colpa. Dopo l’ennesimo episodio di comportamento non conforme alle regole, il preside lo assegna all’assistenza di un giovane disabile, Andy, che non parla e non è in grado di muoversi. Quasi senza rendersene conto, Dario lo trascina con sé in una fuga dalla scuola e da tutti, aprendo le porte ad un’amicizia non scontata. Sarà l’inizio di uno strano viaggio dentro e fuori di sé che gli permetterà di fare i conti con il proprio passato mentre Andy si scrollerà di dosso l’inerzia derivata da anni di totale assistenzialismo.

Sex & disabled people

Autore: 
Barbara Garlaschelli, Alessandra Sarchi
Editore: 
Papero
Anno: 
2015

“Lesson one. Dunque, diciamocelo, chi fa sesso con una sulla sedia a rotelle parte svantaggiato: l’altra è seduta comoda e lui no. Quindi, come prima cosa, mettiamo a proprio agio il partner non disabilitato. Facciamolo sedere su una sedia, un divano, un letto, poi cominciamo l’approccio, A questo punto può essere che il non disabilitato faccia domande tipo: “Ma la carrozza dopo te la togli?”. Un testo teatrale ironico e scanzonato che smonta un tabù con comicità e poesia. Come dice una delle autrici “Troppo spesso la persona portatrice di una qualunque disabilità è vissuta come un essere a sè stante, asessuato, destinatario della compassione pubblica, e non come un individuo nella sua interezza, sessualità compresa. Tropo spesso l’uomo e la donna disabili portano su di sé lo stigma della diversità vissuta solo come limite”.

Sorprese al museo

Autore: 
Federico Appel, Francesca Carabelli
Editore: 
Sinnos
Anno: 
2016

Convinti che la proposta le piacerà, i genitori di Flora la portano in visita al museo anche se la bambina avrebbe preferito fare tutt’altro. Prevenuta e annoiata, Flora lascia i genitori davanti a un quadro e si ritrova a seguire strane tracce blu che la condurranno di sala in sala fino ad un imprevedibile finale. Un libro divertente per piccoli lettori adatto anche a chi ha difficoltà di lettura grazie all’utilizzo della font leggimi!.

Comunicazione Aumentativa Alternativa e disabilità

Autore: 
Saverio Fontani
Editore: 
Junior
Anno: 
2016

Partendo dal presupposto che la CAA può fornire un valido supporto anche a complesse difficoltà di comunicazione, l’autore, dopo un esame dei fondamenti storici e delle caratteristiche dei diversi sistemi di comunicazione aumentativa, ne esamina le applicazioni in relazione a diversi deficit e disturbi del neurosviluppo e ne sottolinea le opportunità inclusive che possono scaturire dall’utilizzo di questi sistemi comunicativi anche da parte dei compagni di classe.

Disabilità e lavoro

Autore: 
Daniela Mesini, Claudio Castegnaro, Nicola Orlando
Editore: 
Cesvot
Anno: 
2016

Il quaderno analizza lo stato dell’integrazione lavorativa delle persone con disabilità nella regione Toscana e presenta gli esiti di una ricerca che ha voluto analizzare l’apporto delle organizzazioni di volontariato e della cooperazione sociale attive nell’ambito della promozione dei diritti, dell’assistenza sociale e sanitaria e del lavoro.

From cure to care

Autore: 
Mariana Spaducci
Editore: 
Edizioni Conoscenza
Anno: 
2015

Il volume ripercorre la vita di Adriano Milani Comparetti, medico illuminato che seppe riconoscere che le persone disabili non erano solo il loro deficit ma andavano accolte nella loro globalità. Fondò per i bambini con paralisi cerebrale infantile il centro Torrigiani dove introdusse il lavoro di equipe, coinvolgendo anche le famiglie e tutti coloro che avevano a che fare con i piccoli ospiti. La sua figura viene inserita in una cornice più ampia che ripercorre la storia della disabilità, dall’esclusione dei secoli passati all’inclusione dei giorni nostri.

Pagine

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer