La figlia dell’assassina

“… ho letto tante cose sulla mia famiglia, così ben scritte e accattivanti che quasi finivo per crederci anch’io […] ha fatto una cosa terribile in un momento di rabbia. Non penso sia giustificabile, non tutti si arrabbiano e uccidono. Lei lo ha fatto […] Spero che esca di prigiono e prima e che potremo stare ancora insieme. Anche se io sarò comunque grande e lei quasi vecchia”.  Dopo l’arresto della madre, Rachele, insieme al padre e al fratellino, trova ospitalità presso una coppia di amici in un piccolo paesino dove tutti si conoscono e la sua storia suscita molte curiosità. Il suo desiderio di normalità e l’incontro con una coetanea diversissima da lei le aprono nuove prospettive per il futuro.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su La figlia dell’assassina

Un pranzo semplice

“Michela ama l’uovo sodo, la maionese e i tortelloni della nonna […] raccontare la sua storia è come fare un lungo pranzo. Ci sono tutti i suoi piatti preferiti, compresi i panini con la mortadella e la maionese, ma ci sono anche quelle pietanze che, diciamo la verità, mangiamo tutti perché fanno bene come verdure, cereali e legumi. Ci sono anche quelle cose che non sopporta, come il caffellatte […] il piacere di mangiare in compagnia non ti lascia mai, esattamente come Michela che soffre e non lo dice perché preferisce mostrarti la sua felicità. La stessa Michela che ti tiene sempre per mano, sa che così è lei a non cedere mai, mentre tu sai che lei sta bene. Michela è mia figlia e ha una forma di epilessia farmaco resistente aggravata da disturbi del comportamento”.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Un pranzo semplice

Stelle di panno

Liliana e Carla sono amiche per la pelle, abitano nello stesso palazzo e frequentano la stessa scuola. Fino al giorno in cui alla prima viene comunicato che non ci può più andare a causa della sua razza. Siamo a Milano nel 1938 e, attraverso la storia delle due bambine, anche i ragazzini più giovani possono ripercorrere gli anni del fascismo, delle persecuzioni e della seconda guerra mondiale.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Stelle di panno

Annie: il vento in tasca

La storia vera di una giovane donna che, sfidando convenzioni sociali e pregiudizi, alla fine dell’800 decide di emulare l’impresa di Phileas Fogg, il famoso protagonista del romanzo di Verne e riesce a fare il giro del mondo in bicicletta raggiungendo il traguardo quattrodici giorni prima del limite massimo di arrivo. I particolari accorgimenti tipografici rendono il testo accessibile anche a chi ha difficoltà di lettura.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Annie: il vento in tasca

Nel grembo del mare

Protagonista di questo intenso albo illustrato è un bambino non ancora nato cui si rivolgono gli autori per raccontargli del suo paese, della necessità di fuggire e del terribile viaggio al termine del quale ha visto la luce. L’albo è dedicato “ai bambini strappati dalle braccia delle proprie madri che perdono la vita nel tentativo di emigrare verso un mondo migliore […] la condizione di questi bambini non ha bisogno unicamente di lacrime e di gesti caritatevoli, ma di un’umanità che riscopra la sua vera essenza. Dimenticarlo significherebbe vivere in un mondo disumano”.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Nel grembo del mare

Grande come il mare

Quando Ali chiede alla nonna se nella sua lunga vita è riuscita a realizzare tutti i suoi sogni, scopre che è soddisfatta di tutto ma non è mai riuscita a vedere il mare. “Avrei potuto, non è molto lontano da qui, ci vogliono al massimo due giorni di cammino. Eppure ho sempre rimandato e oggi le mie povere gambe non ce la fanno più”.  La storia di un bambino e del profondo affetto che lo lega alla nonna e che lo induce a raggiungere il mare per portargliene almeno un poco.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Grande come il mare

Questo (non) è un leone

“Molti dicono che c’è un solo modo di essere un vero leone. Dicono…che i leoni sono FEROCI! Se ti prendono, ti mangiano”. Ma Leonard, il leone protagonista di questo albo illustrato non è così e quando incontra la papera Marianna nasce una grande amicizia che saprà difendere da quanti sostengono che deve divorare al più presto la piccola amica.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Questo (non) è un leone

Nella foresta non si parla d’altro

Quando il leone, deviando l’acqua del fiume, si costruisce una piscina, il malcontento fra gli altri animali della foresta cresce e “cominciarono a chiedersi se fosse il caso che il Leone restasse ancora il re della foresta”. Un racconto divertente per spiegare ai più piccoli le regole della democrazia.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Nella foresta non si parla d’altro

Il piccolo pescatore e lo scheletro

Quando il giovanissimo Tong, uscito per pescare in una notte tempestosa, si ritrova uno scheletro nella rete cerca in tutti i modi di liberarsene e fugge verso casa. Ma lo scheletro lo insegue e il suo terrore è tale che cade svenuto. Sarà lo scheletro a prestargli soccorso e a riportarlo nella sua capanna. Questa vicinanza permetterà al piccolo pescatore di andare oltre le apparenze e offrire aiuto e amicizia alla strana creatura.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Il piccolo pescatore e lo scheletro

L’ultima notte della nostra vita

Mateo e Rufus non si conoscono ma ad entrambi giunge la telefonata che ne annuncia la morte nel giro delle successive 24 ore. Sono diversissimi, il primo insicuro, rintanato in casa dove trova sollievo nel mondo virtuale dei videogiochi mentre l’altro è vivacissimo, addirittura aggressivo in certe situazioni, con una rete di amici cui è legatissimo. Le loro strade si incrociano e nel corso del poco tempo che resta avranno modo di capire chi sono veramente, riconoscere le cose che contano e dare un senso alla propria vita.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su L’ultima notte della nostra vita