Voce di sale

Liberamente ispirato alla storia personale dell’autrice, madre di un ragazzo con disturbi dello spettro autistico, il romanzo ripercorre la storia di una coppia e del loro bambino, da quando la diagnosi cambia la vita di tutta la famiglia costringendoli a fare i conti con una realtà difficile e la necessità di cambiare il proprio punto di vista.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Voce di sale

Io sono Michel Petrucciani

“La musica per me è gioia, forma, voglia di vivere, danza […] la mia vita è un labirinto che brulica di desideri e ambizioni, fatiche e sogni. Con la mia musica voglio divertirmi ma anche toccare il cielo […] sono un musicista d’azione, non compongo a tavolino. Sono un pittore, mi siedo al piano e cerco note, accordi…è come prendere una tela e tratteggiare: io scarabocchio, mi faccio trasportare da ciò che faccio e vado avanti”. Nato nel 1962, affetto da osteogenesi imperfetta, morto a soli 36 anni, Petrucciani è stato uno dei più grandi jazzisti di tutti i tempi e questa graphic novel ne racconta la storia ai ragazzi.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Io sono Michel Petrucciani

I bambini raccontano la Shoah

“Si può, anzi si deve, anche con i più giovani, rielaborare quanto è successo “laggiù”, quel “laggiù” che non è solo in Germania, ma anche nell’ambito del comportamento delle persone. La cosa ancora esiste, sobbolle, o minaccia, e comunque non è finita”. Con queste parole David Grossman invita ad utilizzare questo bello strumento che raccoglie storie, foto, brani di diari, materiale inedito sui ghetti di Lódz e di Terezín insieme a tanti suggerimenti. Un importante punto di partenza per imparare la convivenza e l’accettazione dell’altro insieme ai valori di base che faranno dei ragazzi dei futuri cittadini.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su I bambini raccontano la Shoah

Costruttori di stelle

Vincitore della sesta edizione del Silent Book Contest, intitolato a Gianni De Conno, l’albo conduce i lettori alla scoperta del lavoro di una squadra di operai addetta alla progettazione e alla realizzazione delle stelle. Li vediamo mentre elaborano progetti, prendono misure, scelgono materiali e passano poi all’assemblaggio e infine alla sistemazione nel cielo e all’accensione di milioni di stelle.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Costruttori di stelle

Siamo tutti dei Propagatori

Ultima uscita per la trilogia che vede tra i protagonisti due fratelli, Auguste e Cesarine, con sindrome di Asperger. I ragazzi, rifugiatisi su di un’isola nascosta, seguono con crescente apprensione gli sviluppi del processo messo in atto dai potenti nemici della Lega degli Autodafè per il controllo delle comunicazioni e delle persone. Saranno proprio loro, insieme a pochi coetanei, a trovare la strada per sconfiggerla definitivamente, soprattutto grazie alle intuizioni della bambina e alle diverse capacità di ciascuno dei ragazzi.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Siamo tutti dei Propagatori

La casa di Matteo. Storia di un legame

“Il dolore non è una cosa che si misura. Non è una quantità che può essere contenuta in una confezione sterile, in un’incubatrice o in una camera iperbarica. Il dolore non finisce, si nutre di se stesso e si rigenera. E’ come l’amore. Dolore e amore: ne avevo pieni i polmoni […] mi chiedevo se il dolore fosse terapeutico. Cura qualcosa, il dolore? L’hanno mai usato per guarire, il dolore? E di quanto dolore c’era bisogno per guarire da tutto quel male? Cure palliative rendeva meglio l’idea […] Era l’amore, figlio mio, solo l’amore la cura palliativa”. Dalla voce del padre, la storia di un bambino piccolissimo, della sua vita troppo breve e dell’amore dei suoi genitori.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su La casa di Matteo. Storia di un legame

La mappa dei mestieri in città

Dal bar al parco, dalla pasticceria allo scuolabus quanti sono i mestieri che animano ogni giorno la città? Chi fa cosa? Che strumenti utilizza per il suo lavoro? Sulla grande cartina, ingualcibile, idrorepellente, indistruttibile, si può andare alla ricerca del barista, della taxista e di tanti altri personaggi. Se poi la si gira dall’altra parte si possono scoprire le storie di donne cui sono state intitolate alcune delle strade della città.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su La mappa dei mestieri in città

L’acchiappaidee

“Scambiarsi domande e far nascere altrettante storie per imparare insieme a narrare e a narrarsi” dice Fabrizio Silei, è quello che l’ha mosso nel realizzare questo libro, accompagnato da 144 tessere gioco. Nato dopo anni di progettazione e sperimentazione insieme ai bambini, dopo aver portato il gioco in case famiglia, centri diurni e scuole risponde proprio a quanto voleva realizzare: “un gioco accogliente che permettesse di esprimersi anche a chi aveva difficoltà fisiche nel tenere una matita in mano e muoverla per disegnare e colorare. Un gioco che desse dignità alla fantasia di tutti, anche di persone con patologie psichiatriche o sindromi genetiche […] volevo dar vita a una sorta di codice genetico, ricco di infinite possibilità per permettere a tutti di esprimersi con facilità superando pregiudizi e ostacoli per creare centinaia di bellissime opere tutte diverse”.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su L’acchiappaidee

A Capo Nord bisogna andare due volte: storia di un viaggio accessibile tra limiti e risorse

Il libro segna la nascita della collana I libri di accaParlante, interamente dedicata all’accessibilità, non solo quella fisica, ma anche all’accessibilità alla comunicazione, alla conoscenza, alla cultura, al fare e saper fare, che poi significa fare in modo che tutti, secondo le proprie possibilità, abbiano gli stessi diritti ed esercitino i loro doveri di cittadinanza che ogni comunità democratica deve garantire ai suoi cittadini. Questo primo volume ci porta a Capo Nord dove Valeria Alpi è stata, lei con la sua disabilità, per ben due volte. Da sola. Un libro un po’ diario, cronaca di un’avventura ma soprattutto strumento per cambiare sguardo distaccandosi dall’idea che chi è disabile non possa viaggiare. Valeria invece ci dice che per farlo occorre solo il cosiddetto contesto di fiducia. Un contesto per il quale, se tu riesci a muovere un solo dito di una mano, chi ti sta intorno crederà che, con quel singolo dito, potrai sollevare il mondo senza sentirti limitato e incapace.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su A Capo Nord bisogna andare due volte: storia di un viaggio accessibile tra limiti e risorse

Per tutti persone: la bellezza della prossimità

Il volume è nato dalle riflessioni di bambini e ragazzi che hanno lavorato assieme durante l’assemblea nazionale di Azione Cattolica del 2017 e che hanno chiesto con forza un impegno per il dialogo anche all’interno della Chiesa. Il cambiamento dovrebbe partire proprio dall’accoglienza e dalla necessità di inclusione nei percorsi di tutti e non nella realizzazione di percorsi speciali e in qualche nodo separati.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Per tutti persone: la bellezza della prossimità