Il sentimento della lingua

“La lingua che parliamo dice molto di noi e del modo in cui stiamo nel mondo. È uno strumento di formazione non solo individuale e collettiva, ma anche, in senso ampio, civile”. Una lunga intervista a Serianni, illustre grammatico e storico della lingua italiana, sull’uso della lingua italiana, sul suo insegnamento nelle scuole e all’università, sulle trasformazioni che sta subendo e sul futuro. Un dialogo appassionato sull’italiano, la sua storia e la sua importanza per la vita della nostra comunità e delle nostre istituzioni, nella forma molto accessibile di domande e risposte.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Il sentimento della lingua

Invecchiare con saggezza. Dialoghi sulla vita, l’amore e i rimpianti

“… cosa significa da vecchi, coltivare amicizie e amori, darsi alla filantropia e al volontariato, andare in pensione, scegliere alloggi assistiti, ricorrere alla chirurgia estetica, destinare la propria eredità, mostrando come la messa in comune e la discussione non solo siano utili, ma possano costituire anche uno dei grandi piaceri dell’invecchiare”. Di questo discutono gli autori, amici e colleghi di lunga data alla Chicago Law School, che prendendo come modello i dialoghi di Cicerone per riflettere su terza e quarta età, fasi dell’intera esistenza umana che, come le altre, hanno incognite ma anche gioie particolari.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Invecchiare con saggezza. Dialoghi sulla vita, l’amore e i rimpianti

La lingua disonesta. Contenuti impliciti e strategie di persuasione

Un testo che tocca in modo approfondito il tema della persuasione e delle fake news. Vengono illustrate con esempi chiari le strategie linguistiche della persuasione basate spesso su contenuti impliciti che vengono dati per scontati, quindi veri, quando invece sono tutti da verificare. E la persuasione diventa una minaccia per la democrazia se manipola i suoi cittadini, soprattutto quelli che hanno meno strumenti culturali per difendersi.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su La lingua disonesta. Contenuti impliciti e strategie di persuasione

Dai mamma… Racconta!

Una raccolta di brevi storie che possono aiutare i bambini ad affrontare e superare alcune difficoltà mettendo in gioco se stessi con il coinvolgimento attivo degli adulti che narrano e li sostengono.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Dai mamma… Racconta!

Nello spazio di uno sguardo

Un intenso romanzo illustrato che ripercorre la vita di un uomo senza bisogno di parole: scandite solo da date e luoghi le immagini si susseguono proponendo ai lettori sulla pagina di sinistra il lento passare del tempo che vede il protagonista nelle diverse fasi della sua vita. Nella parallela pagina di destra viene offerto uno scorcio del suo punto di vista, focalizzato su un piccolo dettaglio, un particolare a volte insignificante che sottolinea invece la forza e l’importanza di saper guardare e assaporare la bellezza che ci circonda.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Nello spazio di uno sguardo

E se … ?

“Joe stava andando alla sua prima festa importante, a casa del suo amico Tom, ma aveva perso l’invito e quindi non sapeva quale fosse il numero della casa”. Mentre la cerca insieme alla sua mamma nella testa gli frullano mille interrogativi: starà bene? ci saranno tanti bambini? si divertirà? Un bell’albo che, con lo stile impagabile dell’autore, permette di immedesimarsi nelle incertezze del piccolo, in quelle che, di riflesso, prova la mamma mentre ci si avvia verso un finale rassicurante.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su E se … ?

Erano tutti figli miei

“…non si può negare aiuto a dei bambini […] se ci fossero figli vostri, nella stessa situazione? Lo vorreste o no, qualcuno che gli desse un aiuto?” La storia vera di Giuseppina Gusmano che, insieme al marito, salvò numerosi bambini ebrei ospitati nella sinagoga di Casale Monferrato. Quando il rischio che i nazisti li trovassero diventò troppo alto, li portò di nascosto a casa sua dove rimasero fino a quando non fu possibile riconsegnarli ai genitori. Giuseppina non volle mai raccontare quello che aveva fatto e la sua storia venne scoperta solo quando, molti anni dopo, la figlia incontrò uno di quei bambini salvati. Israele ha nominato la coppia Giusti fra le Nazioni e ha impresso i loro nomi su un albero di ulivo a Gerusalemme.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Erano tutti figli miei

Scrivere facile non è difficile

“Non comprendere un testo, non riuscire a seguire una storia scritta, può essere motivo di grande frustrazione per una persona”. Occorre porre attenzione a come si scrive e a chi ci si rivolge: la scrittura Easy To Read (ETR), cioè lo scrivere in modo controllato, è un passaggio necessario per il diritto alla cultura e all’informazione accessibile. Significa porsi la domanda di chi sia il destinatario cui ci si rivolge, quale sia il suo grado di cultura, la sua difficoltà di comprensione; poi, nello stesso momento, chiarire cosa si vuole dire e quali sono gli obiettivi nel farlo. Infine si deve prendere in considerazione il contesto in cui si opera che comprende, fra le altre cose, anche lo strumento utilizzato per comunicare. Scrivere “semplicemente” non significa banalizzare o abbassare il livello culturale, ma proprio l’opposto: significa essere maggiormente consapevoli di quello che si scrive. Il volume è corredato di esercizi ed esempi utili per fare pratica con la scrittura Easy To Read.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su Scrivere facile non è difficile

Manuale di guerriglia urbana per bambine e bambini che vogliono conoscere e difendere i loro diritti

“Il titolo […] forse sembra eccessivo, sicuramente non piacerà a molti adulti. La guerriglia è spesso violenta e quindi si potrebbe pensare che si vogliano educare i bambini ad essere violenti, ma non è affatto così. La guerriglia è quella forma di lotta che di solito utilizzano i più deboli, poveri, privi di mezzi, contro nemici più forti e più organizzati. I bambini sono evidentemente più deboli degli adulti […] per questo devono inventarsi dei mezzi di lotta più furbi e creativi, denunciare le violazioni degli adulti scrivendo lettere, protestando pubblicamente, facendo insomma una guerriglia. Pacifica, ma insistente e senza paura”.  Un esame di alcuni articoli della Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che indicano le forme con le quali i bambini possono e debbono partecipare attivamente alla vita delle loro città. Sono gli articoli meno conosciuti e meno rispettati.

Pubblicato in Ragazzi | Commenti disabilitati su Manuale di guerriglia urbana per bambine e bambini che vogliono conoscere e difendere i loro diritti

A scuola è il respiro del mondo

“Tutti gli alunni sono diversi e a tutti deve essere possibile arrivare all’espressione delle proprie capacità e potenzialità, di qualunque grado e misura esse siano”. Il nostro modo di pensare la scuola è infatti il nostro modo di pensare il mondo. La funzione che attribuiamo alla scuola e ai servizi educativi è una cartina al tornasole che evidenzia qual è la nostra idea del rapporto fra gli adulti e i più giovani. Impegnarsi per rendere l’apprendimento il più possibile accessibile a tutti gli studenti è l’aspetto concreto di una visione sociale in cui la scuola si fa realmente inclusiva, capace di offrire percorsi calibrati sulla consapevolezza che l’eterogeneità è il fondamento del gruppo classe. Se, come è scritto nel Talmud, il mondo non si regge che sul respiro dei bambini che studiano, l’esperienza a scuola deve essere viva, aperta, feconda e significativa per tutti gli allievi. E la lezione come cambia in una scuola inclusiva e accessibile?
Le pagine di questo libro sono uno strumento necessario per pensare alla scuola e al mondo in termini di accessibilità, premessa indispensabile per sentirci tutti inclusi.

Pubblicato in Adulti | Commenti disabilitati su A scuola è il respiro del mondo