Quando tutto tornerà a essere come non è mai stato

“Non dimenticherò mai quel momento. Avevo inventato qualcosa che era vero […] inventare significa ricordare”. Basato sui ricordi della sua infanzia, il romanzo racconta del piccolo Josse che, con la sua famiglia, vive all’interno di un grande ospedale psichiatrico per i minori di cui il padre è direttore. Ironico, a tratti divertentissimo, e insieme malinconico e lucido, lo sguardo del ragazzino si posa sui suoi genitori e i suoi fratelli ma anche sui numerosi pazienti con cui condivide spesso giochi ed esperienze. E ne emerge un quadro in cui la diversità non fa paura e anzi diventa parte integrante della vita e del diventare grandi.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.