La via più breve non è quella retta. Percorsi nell’ outsider art

Il volume raccoglie una serie di contributi sul tema dell’outsider art, un contesto espressivo tra marginalità, psichiatria e arte contemporanea. Partendo dal lavoro pionieristico di Hans Prinzhorn, passando per lo sviluppo dell’Art Brut e l’interesse per l’outsider art a Bologna, viene tracciato una sorta di percorso storico. L’attenzione si fissa poi sui luoghi di produzione creativa, sugli atelier creativi specializzati, ma anche sull’Osservatorio Outsider Art, sugli intrecci fra moda e outsider art e sul versante musicale dell’universo artistico outsider.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.