Ho lasciato la mia anima al vento

“Ti ho preparato l’estate vedrai, come ogni anno dopo la primavera”. La voce del nonno accompagna il bambino nel mistero della morte. Un messaggio che sa essere rassicurante nella sicurezza che sa dare al piccolo sulla continuità della vita e la sua invisibile vicinanza. “Promettimi di piangere poco, bambino mio, non voglio vedere l’oceano nei tuoi occhi promettimi di pensare a me, mentre rido questo mi renderà felice, un poco felice”.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.