Il silenzio del mondo

La storia di tre donne accomunate dalla sordità che si trasmettono da madre a figlia: Rosa nata durante il fascismo e adottata da una famigli poverissima solo per il sussidio che veniva concesso per la sua accoglienza. Considerata priva di intelligenza, impara da un incontro casuale ad esprimersi con i segni. Costretta a sposare l’uomo che l’ha messa incinta, crescerà la figlia Laura insegnando anche a lei a segnare nonostante la proibizione del marito. Da Laura nascerà Francesca, anch’essa sorda ma cresciuta nella libertà di poter usare i segni per comunicare con gli altri. Un romanzo, nato anche dall’esperienza personale dell’autore, che cerca di farci capire la diversità dell’essere sordi, la fatica del comunicare con codici non sempre accettati e conosciuti, dove ogni giorno bisogna trovare la strada per ascoltare e farsi ascoltare.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.