Adattarsi

“Un giorno, in una famiglia, nacque un figlio inadatto. Nonostante la sua bruttezza un po’ umiliante, questa parola potrebbe tuttavia descrivere la realtà di un corpo molle, di uno sguardo mobile e vuoto […] stava comunque ai margini delle altre vite, non completamente integrato con queste, ma prendendovi nonostante tutto parte, come l’ombra all’angolo di un quadro, allo stesso tempo intrusa eppure voluta dal pittore”.  Un romanzo che, attraverso le voci di tre fratelli, diversissimi tra loro, racconta com’è crescere con un fratello disabile.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.