Guarda che la luce è del cielo

Quando il protagonista di questo bel racconto scopre che gli sono spuntate le ali si interroga, cercando di capire: “ho cercato dentro di me, per capire se fosse colpa mia. Ho pensato a una malattia, a una deformazione, a una differenza. Alla fine questa mi è sembrata la definizione migliore. In ogni caso non sapevo cosa fare di questo nuovo me stesso. Ho creduto che gli altri, le persone che amavo, non mi avrebbero accettato”. In un lento percorso di ricerca arriverà al riconoscimento e all’accettazione della propria identità.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.