Quando tutto diventò blu

“La prima volta successe in treno di ritorno da Bologna. Non so cosa mi prese. Era come tremare tutta […] il cuore sembra impazzire … devi calmarlo … devi calmarti […] all’inizio il dottore ti fa prendere poche gocce … hanno un sapore buono di big babol … l’effetto è quasi immediato. Quando lo usi spesso l’odore ti nausea”. Un graphic novel, tutto sui toni del blu, che segue una ragazza alle prese con paure e attacchi di panico che cerca la strada per ritrovarsi e rialzare la testa.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.