Una piccola cosa senza importanza

Sacha segue la madre, medico di un’Ong che opera in zone di guerra. Ha la sindrome di Asperger e mille strategie per tenere sotto controllo le sue ansie. Adesso si trova in un campo dell’Ong in Congo dove vengono accolti i bambini-soldato che il termine swahili kadogo indica come piccole cose senza importanza.  Lì incontra Destinée, in fuga dai ribelli e determinata a ritrovare il figlio. E’ solo una ragazzina ma non si vuole arrendere e non accetta di lasciare il bambino nelle mani di chi ne farà un nuovo piccolo soldato. Coinvolgerà Sacha, suo malgrado in questo tentativo dalle drammatiche conseguenze.

Questa voce è stata pubblicata in Ragazzi. Contrassegna il permalink.