L’uomo dei cavalli

“Tanto per cominciare era successo d’estate. E, si sa, l’estate fa sempre così. Accadono le cose più incredibili e finisci per ricordartele sempre. Il bello è che mentre le vivi non ci fai caso. Te ne accorgi solo dopo, quando torni a scuola e sei diversa da appena tre mesi prima. Forse è colpa di quelle giornate lunghe che, chissà come, fanno crescere anche te. E all’improvviso scopri cose inaspettate. Cose che, magari c’erano sempre state, ma è d’estate che si mostrano e ti chiedi, come ho fatto a non vederle?” La storia di Didi che si trova a fare i conti con il mondo degli adulti, con le prime esperienze di morte e con misteri più grandi di lei che nessuno le vuole rivelare.

 

Questa voce è stata pubblicata in Ragazzi. Contrassegna il permalink.