Igor

“Lui è Igor. Di sé sa solo il nome. Sa fare giochi di prestigio con fiori e semi. Sa fischiare con le foglie di acacia […] da qualche giorno è pensieroso. Possibile che non abbia mai visto qualcuno che gli somigli? Forse da qualche parte c’è, bisogna solo cercarlo”. E’ l’inizio di un viaggio durante il quale farà molti incontri, cercherà somiglianze e relazioni e potrà tornare arricchito da nuove esperienze. Riposerà un poco poi ripartirà per un altro viaggio.

Questa voce è stata pubblicata in Ragazzi. Contrassegna il permalink.