Ogni attimo è nostro

Fin dalla prima pagina di questo romanzo sappiamo che quello che stiamo per leggere è il racconto dell’ultimo giorno di vita di Giacomo alle prese con l’esame di maturità, la partenza per le vacanze, l’amore e l’amicizia. E ne siamo condizionati. Ma proprio questo è l’obiettivo dell’autore che, mentre ci mostra la giornata di un adolescente qualsiasi che alterna slanci di entusiasmo e altruismo a voglia di trasgressione e insofferenza, fa dire proprio a Giacomo: “La vita si vive da subito, non c’è un momento in cui si impara a vivere e un momento in cui lo si fa davvero. Si vive sempre, ogni singolo istante […] ora so che nella vita si sta sempre bene per il solo fatto che c’è, che si può crescere e costruire, che si può sempre andare avanti e sperare e lavorare perché le cose migliorino. Perché si può sempre cercare e trovare qualcuno da far stare bene e che ti faccia star bene anche quando le cose vanno male”.

Questa voce è stata pubblicata in Ragazzi. Contrassegna il permalink.