Tricorno si restringe

“A Tricorno stava succedendo qualcosa di molto strano […] non riusciva quasi più a vedere cosa c’era sopra il tavolo. “Sta’ seduto dritto, tesoro” – disse la mamma di Tricorno. “Sono seduto dritto – disse Tricorno – è solo che mi sto restringendo” […] “Se vuoi giocare a restringerti va bene – disse la mamma di Tricorno – basta che non lo fai mentre sei a tavola”. Il piccolo protagonista diventa sempre più piccolo e tenta in tutti i modi di farlo notare a genitori e insegnanti da cui ottiene solo commenti distratti e rimproveri. Mentre trova da solo una soluzione al suo restringimento, scopre un altro problema ma, data l’esperienza appena passata, conclude con amara ironia “mi sa che non lo dico a nessuno – pensò tra sè e sé – se non dico niente a nessuno non se ne accorgeranno”.

Questa voce è stata pubblicata in Ragazzi. Contrassegna il permalink.