Sanmao

Tante piccole storie senza parole che hanno per protagonista il piccolo Sanmao che in cinese significa proprio tre capelli, come quelli che gli spuntano dalla testa tonda. Sanmao nasce dalla penna di Zhang Leping nel 1935, è orfano e vagabonda per le strade di Shanghai alle prese con il freddo e la fame. Le sue disavventure e la sua intraprendenza ne fanno subito un personaggio amatissimo e accessibile a tutti. Era infatti un preciso obiettivo dell’autore quello di pubblicare le sue storie senza parole così da raggiungere tutti gli abitanti della Cina la maggioranza dei quali non sapeva né leggere né scrivere.

Questa voce è stata pubblicata in Libri accessibili, Ragazzi. Contrassegna il permalink.