Il mondo in gioco

Come sostiene l’autrice “oggi, in un contesto in cui la differenza genera diffidenza e paura, la necessità di formare nei bambini un atteggiamento di apertura verso l’altro (chiunque esso sia) costituisce una priorità e forse anche un’emergenza educativa”. Per questo, e anche per dare maggiore spazio al gioco di movimento in un’epoca in cui sempre di più si sta in casa concentrati su giochi elettronici, il testo vuole fornire un supporto per la realizzazione di momenti ludici attraverso i quali scoprire come stare bene insieme e imparare a dialogare con gli altri, concentrandosi in particolare sui giochi di strada ma lasciando spazio anche a giochi del passato e conte.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.