Natura dentro

Una carrellata di animali accompagnata da brevi riflessioni su qualcosa che li rappresenta: così il gufo curioso è seguito dal cammello e dal cambiamento, dalla volpe e l’abbraccio, dal bruco e il momento e dalla gallina e il suo sogno. Un gioco lieve che tocca in profondità e permette di chiamare per nome sensazioni, passaggi ed emozioni importanti  perché, come dice l’autrice, “ogni immagine è un  mondo, come lo è ogni persona […] i lettori, riconoscendo nei personaggi alcuni tratti della propria esistenza, possono capire di aver preso una strada che in qualche modo, inspiegabilmente, è diventata una gabbia. E’ nel riconoscerla, nel nominarla che la via ritorna ad essere percorso”.

Questa voce è stata pubblicata in Ragazzi. Contrassegna il permalink.