Alice nel paese delle mani

Una storia senza parole che accompagna alla scoperta della lingua dei segni, quindi di un modo nuovo di comunicare attraverso le mani e lo sguardo. L’obiettivo della giovane autrice, anch’essa non udente, è quello di aprire una porta che permetta di comprendere un nuovo linguaggio o quanto meno di accettarne l’esistenza, attraverso un percorso analogo a quello della piccola protagonista che attraversa un mondo di mani misteriose di cui pian piano capisce il senso.

Questa voce è stata pubblicata in Ragazzi. Contrassegna il permalink.