Bum, morto!

“Quando mi fermo un attimo e penso a chi sarei io senza Andrea, sono ancora assalito da sentimenti pieni di conflitti. Ho sempre cercato di immaginarmi senza di lui […] infine ho provato a guardare il mondo con i suoi occhi”. La convivenza difficile con un fratello con una disabilità importante, raccontata con ironia e partecipazione, senza nascondere le fatiche e i disagi ma anche gli spiragli di speranza e qualche risata.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.