Mare giallo

“Mi chiamo Hui, ho undici anni e sono nato in Cina, ma a due anni stavo già qua, a Napoli […]non ho nemmeno un ricordo preciso della Cina, se non attraverso mia madre, il cibo, la lingua. A dirla bene bene, io sto molto poco con mia madre, il cibo e la lingua nostri”. Insieme all’amica Caterina e al vecchio Insalata, riuscirà a risolvere il mistero che terrorizza l’amico Thomas. Un bel romanzo stampato utilizzando la font leggimi! che ne agevola la lettura anche per chi ha difficoltà.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.