La casa del male

Arturo, Vittorio, Luciano e Liliana sono i giovanissimi protagonisti di questo romanzo ambientato a Milano nell’estate del 1944. Protagonisti immaginari per raccontare una pagina di storia. Cresciuti con il fascismo e la guerra, prendono strade diverse e, mentre Vittorio va sempre più fiero della sua camicia nera, Arturo tende a restare da parte anche se sollecitato a prendere posizione. Sarà costretto a scegliere quando, senza apparente motivo, viene arrestato e portato a villa Fossati dove i tedeschi (e questa è storia vera) rinchiudevano i civili fermati spesso senza motivo, per poi torturarli e picchiarli a morte.

Questa voce è stata pubblicata in Ragazzi. Contrassegna il permalink.