Ogni volta che chiudo gli occhi

“Ho marciato, schierato eserciti, brandito armi e rabbia contro la mia vita, perchè non poteva essere più la stessa. Perchè io non ero più lo stesso […] ogni disperato tentativo di scappare, ogni miserabile volta in cui desideravo morire, continuavo a non capire che ero io stesso a distruggermi, non la mia malattia. la vita è come uno se la fa”. Riflessioni, scorci di vita e possibilità di cambiamento raccontate direttamente dall’autore cui, ancora giovanissimo viene diagnosticata la SLA.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.