Storia d’agosto, di Agata e d’inchiostro

Mancano pochi giorni a Ferragosto, i genitori di Agata sono partiti per la Svizzera dove la nonna sta morendo, affidando la ragazzina alla sorella maggiore Leila che però decide di partire per una vacanza con il fidanzato del momento. Prima le lascia una lunga lista di raccomandazioni e precise istruzioni per far fronte alle telefonate dei genitori. Lasciata sola, Agata si rifugia nei suoi pensieri e cerca di ricostruire le vicende della sua famiglia per capire perché ci sia così poco dialogo e il motivo delle continue liti fra la sorella e la madre. Sarà Gabo, di poco più grande, che, nel consegnarle la pizza ordinata, si renderà conto della situazione, comincerà a farle visita e si ritroverà a raccontarle che ha scoperto un giro di corse clandestine di cavalli e combattimenti fra cani che vorrebbe far finire. Anche Agata parteciperà all’impresa di cui non riveliamo l’esito finale.

Questa voce è stata pubblicata in Ragazzi. Contrassegna il permalink.