Stare con ragazze e ragazzi in difficoltà

Come aiutare tanti giovani fragili nel cammino di costruzione della propria identità personale e sociale? Come far sì che la scelta dell’educazione sia l’opzione sociale prioritaria? Quali possono essere i luoghi dell’incontro? Come ricostruire relazioni fra ragazzi e adulti? Che direzione deve prendere un investimento pedagogicamente fondato, che riconosca la problematicità delle azioni educative? Il libro ruota intorno a queste domande e traccia un possibile percorso di riflessione e di lavoro.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.