Mio fratello

Apatico, solitario e senza affetti, il protagonista del romanzo, alla morte dei genitori, decide di prendersi cura di Miguel, il fratello quarantenne con sindrome di Down di cui da anni non si è più occupato. E’ l’occasione per ripercorrere la loro storia e affrontare il legame quasi morboso che lo lega a Miguel. Non saprà farlo che separandolo da tutto ciò che ama, la routine del centro diurno che frequenta da sempre e l’affetto che lo lega a Luciana che considera rivale di un affetto che vorrebbe esclusivo.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.