Madri… voglio vederti danzare

Parte dalla sua esperienza personale di madre di una giovane donna con disabilità, l’autrice di questo libretto nato dal desiderio di “raccontare che la vita è sì, atroce e dolorosa, ma contemporaneamente di immensa bellezza […] il miracolo di cui sento di condividere la storia è quello di tutte quelle persone che, pur stordite e loro malgrado ubriacate di dolore, non hanno ceduto alla perdita di sensi e senso. E si sono rimesse in piedi – e in danza. Ed eccomi qui, ancora: a dire che nessuna storia può riscriversi da sola. Se questa esplode di vita, è solo perché tanta ne abbiamo ricevuta”.

Questa voce è stata pubblicata in Adulti. Contrassegna il permalink.