Sai fischiare Johanna?

Berra vorrebbe avere un nonno come il suo grande amico Ulf. Un nonno che ti offra il caffè, ti porti a pescare e ti dia una mancia quando lo vai a trovare. Così si presenta alla casa di riposo e stringe un’affettuosa e intensa amicizia con uno degli ospiti. Il racconto si snoda fra piccoli episodi apparentemente semplici: la prima visita e la felicità di essere nonno, ma anche di essere nipote, la prima uscita in giardino, la costruzione di un aquilone con lo scialle più bello della moglie e, al posto della coda, la sua migliore cravatta. A piccoli passi, il racconto avvicina i bambini alla morte del nonno, vissuta con serenità, nella dolcezza dei ricordi condivisi.
“Li sentite gli uccelli? chiede il nonno.  Sì, rispondiamo. Li sentite i profumi? chiede ancora.  Certamente – risponde Berra.  Non dimenticate mai queste cose – dice il nonno”.

Questa voce è stata pubblicata in Ragazzi. Contrassegna il permalink.